A Palermo mangiare cultura

Blog Mazzini 30
A Palermo mangiare  cultura

A Palermo mangiare cultura

A Palermo Mangiare è cultura,  Mazzini 30 piatto e cocktail storici

Eleganza, storia, bellezza. Mazzini 30, aperto da poco ma caratterizzato da un entusiasmo già pervasivo, stupisce partecipando alla nostra iniziativa "A Palermo mangiare è cultura" con un piatto ed un cocktail fortemente ispirati.

“Le Perle del Mediterraneo”, un antipasto estroso, in realtà adatto anche come secondo, ideato dallo Chef  Rosario Speciale, è una trasfigurazione dell’eleganza di Donna Franca Florio. Spiegare la portata semantica del piatto, sia per la sua forma che per i suoi sapori, non è semplice, ma lo chef ha provato a chiarirci le idee: “Chi era Donna Franca Florio? Una donna bella e vistosa che, amante dell’eleganza, dell’adrenalina e della velocità, amava essere ammirata. E voleva anche essere ammirata per ciò che indossava e… ordinava”. Ecco perché il piatto scelto da Mazzini 30 riprende il gioiello preferito da Donna Franca, le perle, che in questo caso, come spiega lo chef preparando il piatto, sono delle praline di calamaro tagliate a coltello, ripiene di ostriche, panate e fritte ad una temperatura bassa che le rende friabili ma croccanti. Il sapore dell’ostrica che si avverte nella “coda” del gusto si pone in continuità con i sapori iniziali grazie ad una vellutata di patate sfumata al Marsala Superiore Secco Florio, base sulla quale si adagiano le perle. A sancire la raffinatezza di una volta una spuma di champagne e dei fiori, altra passione con cui Donna Franca si distingueva nei salotti nobiliari.

Ristorante dove cenare la sera a Palermo


Altrettanto eccentrico, sia nella forma che nei sapori è il Floralia, il cocktail realizzato dal Bartender Flavio Giamporcaro ed ispirato agli affreschi di Ettore Maria Bergler, presenti nella sala Basile a Villa Igiea: “Ricalca la botanica siciliana, mediterranea – descrive Flavio – ed è la composizione di un gin mediterraneo homemade, bacche e spezie siciliane e un sour predominante, un succo di aloe vera dal restrogusto dolciastro. Alla fine spruzziamo della Zagara, che è il primo odore che si percepisce quando ci si approccia a degustare il cocktail.” Sentori agrumati e floreali, quasi se come sinestesicamente si potessero sentire i colori di Bergler, quelli di una primavera siciliana opulente e feconda.

Palermo Capitale della Cultura 2018

Due personaggi cardine della storia e dell’arte siciliana sono quindi i principali ispiratori del Mazzini 30, volgendo lo sguardo al periodo storico palermitano più fiorente e alla controparte lussuosa della Belle Époque. I fratelli Antonio e Carlo Donato, insieme a Piero Zito e Cristian Olivieri ci consigliano di fare un tuffo nel passato, assaporando insieme le due specialità. Sponsor della nostra iniziativa è Olio Barbera che ha deciso di presentare una speciale selezione di oli dedicata proprio a Palermo Capitale della Cultura 2018.

 

In foto: Antonio Donato, Chico Paladino, Piero Zino, Carlo Donato, Rosario Speciale
Fonte: cronachedigusto.it
Articolo di: Clarissa Iraci

Condividi con:

Commenti (0)

Scrivi il tuo commento

avatar man Uomo avatar man Donna



Seguici su

Un ambiente suggestivo, tre sale per offrire a seconda delle esigenze un luogo più o meno riservato per cene, per uno spuntino veloce o per gustare il rinomato aperitivo. Seguici sui pricncipali social network

Orari e giorni apertura

Dal lunedì alla domenica

18:00 - 1:00


Facebook page



© 2018 Mazzini 30 Taverna di NOI4 srl, sede legale Via Mazzini 30, 90139 Palermo, p.iva 06612180825
sito web realizzato da Perché no web